DAY TWO

/ 14 Luglio, 2019/ DAILY RECAP, VIDEO

Continua senza sosta il Camp Jeep 2019 a San Martino di Castrozza, dove i Jeepers sono accorsi numerosi con le loro Jeep per godersi un weekend tra le Dolomiti. La mattinata è iniziata all’insegna del sole e i numerosi club di Jeepers hanno subito approfittato per andare in off-road sui trails studiati appositamente per l’occasione dai ragazzi di Jeep Academy. Parola d’ordine? Ostacoli e tanto divertimento. Nel pomeriggio, al Camp è arrivato anche l’ex calciatore della Juventus e Campione del mondo con la Nazionale italiana nel 1982, Antonio Cabrini, protagonista di una sfida a suon di calci di rigore. Un altro momento clou è stato sotto il palco per la premiazione di fine giornata, tre i premi: la Jeep che ha percorso più km per arrivare al Camp, la Jeep più vecchia e quella con l’assetto da terra più rialzato. Il vincitore assoluto è stato un Jeeper proveniente dagli Stati Uniti, che si è messo in viaggio molti giorni prima per non perdersi l’evento più atteso dagli amanti dell’off-road. La Jeep più vecchia invece risale al 1942, mentre l’ultimo premio è andato ad una Jeep alta niente meno che 82 cm da terra. Prosegue quindi a gonfie vele il Camp Jeep 2019, in attesa della terza ed ultima giornata dedicata alla parata con oltre 400 vetture Jeep.